Come fare unerezione a tuo marito

Difficoltà erettive e problemi di coppia

come fare unerezione a tuo marito mancanza o erezione debole

Ha un'erezione lunga 20 mesi a causa di un viaggio in moto 2 maggio I miti proposti dalla televisione e dal cinema, per non parlare di certi eroi degli spot pubblicitari, sono spesso alquanto lontani dalla realtà, immagini scomode con cui è difficile fare i conti.

Buon senso ed equilibrio sono le doti che aiutano a ridimensionare le pretese e a sdrammatizzare, accettando serenamente la propria realtà e lasciando ai divi di Beautiful la loro perfezione di celluloide.

E, secondo il sessuologo, anche questo tipo di problema potrebbe non essere una malattia, ma una conseguenza di una scorretta educazione sessuale. Torniamo dunque a parlarne con l'esperto. Nella precedente intervista il dottor Vincenzo Puppo, medico e ricercatore del Centro Italiano di Sessuologia, a Firenze — prendendo spunto dal suo ultimo libro — ci ha spiegato come l'eiaculazione precoce non sia una malattia. Questa volta è il turno della disfunzione erettile maschile. Dottor Puppo, cosa è esattamente la disfunzione erettile maschile?

Stiamo parlando della difficoltà di erezione, più o meno occasionale o duratura, che ogni uomo ha sperimentato almeno una volta nella vita e che di solito viene vissuta con particolare angoscia. Avere problemi di erezione di tanto in tanto non è sicuramente motivo di preoccupazione, mentre, se la disfunzione erettile si verifica di continuo, potrebbe essere la spia di problemi più seri.

come fare unerezione a tuo marito lubrificare il pene con olio di girasole

Come fare unerezione a tuo marito è già molto insicura di sé potrebbe perfino cominciare a sentirsi in colpa lei stessa e a pensare di non attrarre più fisicamente il conpagno. Solo nel caso le difficoltà diventino davvero frequenti e tali da compromettere una serena vita sessuale, è necessario affrontare la situazione.

come fare unerezione a tuo marito aumentare lerezione noi stessi

Fondamentale è per la coppia affrontare il problema insieme, senza drammatizzare ma senza neppure nascondere la testa sotto la sabbia. Rassicurazione, appoggio, complicità sono le parole chiave che permettono di uscire vincenti da una situazione di questo tipo, che per un uomo rappresenta sempre un momento difficile e delicato.

Vi sono molti fattori che possono influire sulla disfunzione erettile. In primo luogo, è importante rivolgersi a uno specialista, per determinare se la sua origine sia un problema fisico oppure un effetto secondario di una qualche malattia. Dopo aver accertato questo, è positivo analizzare se vi sono fattori psicologici connessi. Come donne non dovete assumere un atteggiamento grossolano, né tanto meno dovete provare imbarazzo o sentirvi tristi. Neanche potete concludere di non averlo fatto eccitare abbastanza; è un fattore fisiologico normale, che entrambi potete risolvere.

Sono demoni terrificanti, che fanno molto baccano, ma — e questa è la bella notizia — non sono in grado di fare tanto altro. Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.

come fare unerezione a tuo marito quando è eretto, il pene non si solleva

Galbūt jus domina