Coppa del pene con attacco scroto,

Circoncisione: la trasformazione medica di un rituale

In considerazione della loro grande delicatezza, complessità e sensibilità, si potrebbe immaginare che una specie intelligente quale quella umana li lasciasse in pace. Tristemente questo non è mai stato. Per migliaia di anni, in molte differenti culture, i genitali umani sono stati colpiti da una straordinaria varietà di mutilazioni e restrizioni. Il primo tipo di circoncisione viene eseguita per motivi religiosi, come rito di passaggio o iniziazione in età neonatale o prepuberale ed è definita circoncisione rituale.

Circoncisione: la trasformazione medica di un rituale

Il secondo tipo è praticato per motivi di profilassi medica contro potenziali malattie future ed è definita circoncisione di routine o profilattica. Il terzo e ultimo tipo di circoncisione trova la sua indicazione in patologie conclamate in atto a carico del prepuzio e si definisce circoncisione terapeutica. La presente trattazione, dopo il capitolo dedicato alle origini e ad una breve rassegna storica della circoncisione, verte su tutte e tre le tipologie di circoncisione esposte, tenendo conto che la terza di esse riveste carattere eminentemente medico-chirurgico.

Per esempio, coppa del pene con attacco scroto popolazioni preistoriche, a giudicare dalla loro arte murale, mutilavano le mani asportando parte delle dita 4. Ashley Montagu suggerisce di definire non più homo sapiens ma homo mutilans avendo da sempre sottoposto i propri simili a mutilazioni sia il corpo che la mente spesso in nome della religione, della tradizione, della morale e della legge 5.

Al contrario, alcuni antropologi sostengono che la circoncisione sia nata indipendentemente in varie zone del mondo ed in culture diverse.

In verità, capire solo uno strato è già abbastanza difficile. La parola Hindu kula significa fiore o nettare ed era usata eufemisticamente per indicare la prima mestruazione della ragazza che la legava allo spirito del clan.

Nelle isole Fiji la coppa del pene con attacco scroto parola descriveva il bambino appena circonciso la cui perdita genitale durante la circoncisione era concepita per collegarlo alla tribù e conferirgli fertilità magica come quella della ragazza kula.

Il papiro fu venduto da un mercante che lo aveva trovato fra le gambe di una mummia a Tebe, mummia risalente al a. Della stessa regione il bassorilievo visibile sulla tomba del faraone Ankh-ma-Hor a Saqqara che è la più antica rappresentazione scultorea della circoncisione.

Anche nel caso della civiltà Egizia il significato della circoncisione rimane oscuro, rivestendo,forse, in questo caso il significato di purificazione, che rappresentava in quella civiltà una vera e propria ossessione.

Uno degli scopi principali della medicina Egizia era infatti purificare sia il corpo che la mente. Il prepuzio, contenente smegma, prodotto dalle ghiandole periglandulari, era visto come fonte di impurità e, come tale, da eliminare. Accanto al motivo igienico, esiste anche una seconda volta cattiva erezione teogonica della circoncisione presso gli antichi Egizi. Geografia della circoncisione rituale.

La circoncisione era praticata su entrambe le coste africane, in Madagascar, nel Coppa del pene con attacco scroto Africa e nel bacino del Nilo dove alcuni autori sostengono possa essere nata la circoncisione. Modalità della circoncisione rituale.

La più rudimentale forma di circoncisione maschile era un semplice sfregio al prepuzio. Tale procedura sembra appannaggio del continente americano e delle isole del Pacifico. Il rituale veniva praticato sui maschi candidati a sposarsi coinvolti in una prova estrema di resistenza.

Colui che non mostrava segni di sofferenza ed emozione durante lo scuoiamento, riceveva la benedizione della comunità e poteva sposarsi Destino del prepuzio escisso.

Il prepuzio escisso conosce i più vari destini e questo in relazione stretta con le finalità del rituale, finalità non sempre interpretabili dalla nostra prospettiva. Gli Hova in Madagascar lo avvolgono in una foglia di banano e lo danno in pasto ad una mucca.

Presso le tribù centro-australiane il prepuzio viene sepolto sotto alberi totem Accanto a queste strane e, per noi, erezione stimolazione aggiuntiva destinazioni ammantate quantomeno di una visione cosmogonica, di un significato sul piano antropologico, oggigiorno il prepuzio, ottenuto dalla circoncisione neonatale, molto più venalmente, viene spesso trafugato nelle istituzioni ospedaliere e venduto a laboratori cosmetici privati, a laboratori di ingegneria tissutale e compagnie farmaceutiche.

Nei riti più primitivi la procedura era affidata ad un parente, spesso il padre. Nelle isole Marchesi, al contrario, il padre era interdetto dal rituale. Presso i Medianiti coppa del pene con attacco scroto i Sodomiti la pratica era affidata al futuro suocero, come sembrerebbe indicare la già citata parola araba, hatuna, ovvero erezione di donormil consanguineo attraverso diminuisce lerezione padre coppa del pene con attacco scroto sposa.

In molte aree geografiche di diversi continenti Marocco, Messico, Coppa del pene con attacco scroto Marchesi e Sandwich la circoncisione era affidata al sacerdote che, presso quelle popolazioni, rivestiva il doppio ruolo di sacerdote-sciamano. Luoghi del rituale e testimoni. Per la natura del rituale di solito questo avviene solo in presenza di membri dello stesso sesso ed in un luogo appartato.

Presso la coppa del pene con attacco scroto dei Manuema nel Centro Africa, anche le donne sono ammesse alla circoncisione. I Totonacs in Messico circoncidono nel tempio mentre gli Ebrei dapprima nella casa paterna e, successivamente, nella sinagoga dopo coppa del pene con attacco scroto servizio religioso alla presenza di tutta la comunità.

In Congo il rituale prende forma in una capanna adibita a tale scopo. In diverse popolazioni ad esempio gli Australiani, la circoncisione viene preceduta da un più o meno lungo periodo preparatorio Età della circoncisione.

I musulmani, in generale, prima dei dieci anni Origini e motivi della circoncisione. Questo episodio è stato citato soltanto per ricordare come spesso nella storia della circoncisione le motivazioni a favore di tale pratica affondano le loro radici in leggende, abitudini e costumi privi di ogni fondamento razionale e, purtroppo, di qualsivoglia ragione strettamente medica.

Urologo Taranto - Dott. Igino Intermite

Questa teoria resta una delle più fondate basandosi sulla frequentissima esecuzione in età puberale. Con questa motivazione viene eseguita presso tribù africane quali i Konso, i Kerre, i Gheleba e presso molte altre popolazioni in tutto il mondo.

Le principali patologie urologiche L'Urologia è una specialità medica e chirurgica che si occupa delle patologie dell'apparato urinario del maschio e della femmina. Urologia e chirurgia Tecniche chirurgiche e microchirurgiche con dettagli di tecnica sugli interventi. Urologo Taranto - Dott. Igino Intermite I traumi dello scroto e la loro riparazione chirurgica L'anatomia dei genitali maschili è abbastanza complessa, in particolare nello scroto, dove ci sono più strati fasciali.

Naturalmente il concetto di preparazione alla vita sessuale varia di cultura in cultura e di religione in religione. Presso i Merina in Madagascar la circoncisione, eseguita tra 1 e 2 coppa del pene con attacco scroto, riveste il significato di benedizione, benedizione intesa non solo nei riguardi del destino del bambino ma anche della sua stirpe e di tutta la comunità Definita anche ipospadia artificiale o subincisione, rappresenta una delle più cruente mutilazioni eseguita presso gli Aborigeni in Australia.

Comporta la completa apertura del canale uretrale dal meato uretrale esterno alla radice dello scroto.

coppa del pene con attacco scroto

Questo sarà oggetto di un approfondimento riguardante due tra le tre religioni monoteistiche:Ebraismo e Islamismo vedi capitolo dedicato alla circoncisione rituale. Con questo scopo la circoncisione era applicata solo tra gli antichi Egizi e gli Atzechi. Come abbiamo già visto, presso alcune popolazioni aborigene il prepuzio viene sotterrato sotto alcuni alberi totem dove languono le anime umane tra la loro dipartita da un uomo morente e la loro rinascita in un bambino In certe culture africane, la natura purificatrice della circoncisione si riferisce al membro maschile come fondamento della fertilità.

Il pavimento pelvico lo possiamo considerare come una coppa le cui pareti sono formate da una complessa struttura muscolo scheletrica: ossa, diversi muscoli, fasce e legamenti. Infatti il tono di questi muscoli è particolare, essendo costante o comunque prolungato, sarebbe quindi soggetto ad esaurimento tipico della vera contrazione muscolarese una serie di sofisticate interazioni neurologiche a livello cerebrale non lo evitasse.

Dal punto di vista della distribuzione geografica solo 23 delle culture esaminate praticava le mutilazioni genitali. Sul piano psicosociale queste forme di organizzazione famigliare comportano, secondo Riner, delle conseguenze. Inoltre, vi è un doppio legame padre-figlio derivato dal fatto che in un sistema patrilineare il padre deve rivestire e svolgere il doppio ruolo contraddittorio di affettuoso modello educatore maschile e, nello stesso tempo, fonte primaria di disciplina, di premio e punizione.

Il bambino candidato al rituale è portato fisicamente e simbolicamente in una specie di circolo magico, solitamente un luogo isolato ad una certa distanza dal villaggio, separato dalla sua comunità natale. Eugene Robin. La coppa del pene con attacco scroto terapeutica viene trattata per prima in quanto, pur appartenendo alla storia della moderna chirurgia e quindi certamente successiva in senso temporale alla circoncisione rituale e di routine, ci consente di definire non solo le attuali indicazioni a tale tipo di intervento e le sue complicazioni ma anche, e soprattutto, di parlare delle funzioni fisiologiche del prepuzio e di ripercorrere in senso storico-temporale il significato del termine fimosi.

Esso è presente nei primati da almeno 65 milioni di anni e coppa del pene con attacco scroto risalire a più di milioni di anni come pare attestato dalla sua comunanza di caratteristica anatomica nei mammiferi Anzitutto alcune considerazioni di carattere terminologico e storico. Il prepuzio dal lat.

Sinteticamente le funzioni del prepuzio si possono definire: protettive, immunologiche e sessuali. Il prepuzio, come tutte le mucose che rivestono gli orifizi corporei, rappresenta la prima linea di difesa immunologica attraverso le secrezioni di ghiandole dette apocrine.

Le funzioni sessuali sono molteplici. La complessa e peculiare innervazione del prepuzio conferisce a questa area anatomica una particolare sensibilità molto più definita e raffinata rispetto al glande dove domina, al contrario, una sensibilità piuttosto grezza e mal definita e chiamata protopatica Tale innervazione rende il prepuzio e la regione frenulare zone erogene di straordinaria importanza. Allo stesso tempo facilita il contatto e lo scivolamento delle mucose dopo lintervento chirurgico al pene il rapporto sessuale.

Il precedente accenno allo sviluppo fisiologico del prepuzio ci serve ora a definire con precisione le indicazioni alla circoncisione terapeutica partendo da quella che viene definita la principale indicazione a tale tipo di intervento: la fimosi.

In realtà, come ha affermato Frederick Hodges 33la concettualizzazione del termine fimosi ad opera di moltissimi medici, soprattutto nordamericani, come vedremo nel capitolo dedicato alla circoncisione profilattica, non corrispondeva affatto alla definizione datane dai Greci e, coppa del pene con attacco scroto dai Romani. Presso i Greci il problema non era avere un prepuzio abbondante ma averne troppo poco. Dioscoride di Anazarbus 36 raccomanda le proprietà curative e lenitive del miele in associazione a ripetute abluzioni per rendere il prepuzio più morbido e consentirne il suo allungamento.

Infine, anche la chirurgia era praticata per correggere il lipodermos e, ovviamente, gli uomini portatori di lipodermos di grado elevato in quanto circoncisi, provenienti da altri paesi come gli ebrei ed altri stirpi provenienti dal Medio Oriente e che, agli occhi dei Greci e, successivamente dei Romani, contrastavano con il loro ideale estetico durezza del pene durante lerezione prepuzio.

Tale tecnica chirurgica, descritta per primo da Celsus 37 e definita come de-circoncisione è stata ripresa dalla moderna chirurgia per i soggetti non risultati soddisfatti dopo la circoncisione 38 Come sottolineato da Hodges 41 la medicina greca, attraverso il concetto di lipodermos, diede alla civiltà greca una corroborazione scientifica alla sua disapprovazione delle mutilazioni genitali praticate nel Medio Oriente.

La medicina e la legge crearono un mutuo supporto per cui la circoncisione era contro la legge non solo perché mutilava le sue coppa del pene con attacco scroto del pene con attacco scroto ma anche perché infliggeva la condizione di lipodermos alle sue vittime. Questo rappresenta il primo ma non ultimo esempio, come vedremo, degli stretti rapporti tra cultura coppa del pene con attacco scroto biologia, coppa del pene con attacco scroto società e natura, coppa del pene con attacco scroto e carne come li ha definiti Robert Darby e di come la storia della circoncisione intersechi inevitabilmente la storia della sessualità maschile.

Si deve a Rickwood il concetto che il termine fimosi dovrebbe essere destituito del significato di prepuzio non retraibile, fisiologica aderenza balano-prepuziale o sinonimo di eccessiva lunghezza prepuziale.

  • Circoncisione: la trasformazione medica di un rituale
  • Erezione notturna costantemente

La definizione di fimosi vera si riferisce ad una condizione patologica in cui la parte terminale del prepuzio è cicatriziale ed indurita ed ha le caratteristiche istologiche della balanitis xerotica obliterans Per inciso, il David di Michelangelo che sembrerebbe a prima vista non circonciso, in realtà appare circonciso con la metodica rituale ebraica La letteratura relativa alle ripercussioni psicologiche della circoncisione è ormai vasta e piuttosto concorde nelle valutazione negativa di tale pratica.

Ciascuno di questi studi riporta, come prevedibile, variazioni in termini di riduzione della sensibilità e della soddisfazione sessuale, comparsa di disfunzione erettile di grado più o meno rilevante. Nel capitolo dedicato alla storia e alle origini della circoncisione abbiamo sommariamente indicato alcune motivazioni fra le tante emerse dalla letteratura. Una fra queste è rappresentata dalla conformità ad una convinzione religiosa e riguarda due grandi religioni monoteistiche: Ebraismo ed Islamismo.

Vi farete cioè recidere la carne del vostro prepuzio.

coppa del pene con attacco scroto

Mosè, pur nella sua straordinaria autorità o forse a causa di questa, resta una figura inafferrabile e per molti versi inspiegabile, non essendo stato circonciso per tutta la vita, non coppa del pene con attacco scroto mai entrato nella terra promessa e a cui venne negata la sepoltura in quella terra Ma smesso di alzarsi pene stesso passo potrebbe far supporre, in riferimento alla sposa Medianita di Mosè, Zippora, il passaggio del rituale della circoncisione da popolazioni semitiche agli Ebrei.

Presso i Semiti la circoncisione rivestiva già un carattere religioso e sociale. La circoncisione rappresentava come una consacrazioneattraverso un sacrificio sanguinoso, della vita sessuale alla quale ormai è ammesso il giovane uomo Le leggi del Pentateuco ne fanno cenno solo incidentalmente, a proposito della partecipazione alla Pasqua Esodo 12,a proposito della purificazione della donna dopo il parto Levitico 12, 3in paragone con i primi frutti degli alberi Levitico 19, La mancata circoncisione segna la violazione, la rottura del patto La circoncisione, citata ripetutamente nelle pagine della Bibbia, è come aumentare la libido femminile discussa anche come una possibile metafora più che un fatto fisico vero e proprio.

Il tema viene ripreso da Paolo nella lettera ai Galati, indirizzata alle comunità cristiane, ebree e non, della Galazia durante la seconda e terza spedizione missionaria. Attraverso le generazioni, gli Ebrei sono stati inflessibili nel rispettare il patto. Spesso il rituale fu eseguito in segreto durante regimi ostili e dittatori feroci.

I protagonisti della cerimonia, oltre naturalmente il neonato, sono: Sandak, seduto su una speciale sedia chiamata Keesay shel Eliahu, tiene il neonato sul grembo mentre il bambino è circonciso; Kvatterin, la madrina, che prende il bambino dalla madre al kvatter; Kvatter, il padrino, che prende il bambino dalla kvatterin al Mohel; Mohel, è il coppa del pene con attacco scroto rituale che è stato addestrato alla procedura della circoncisione e che è profondamente partecipe del significato del rituale.

Di solito alla cerimonia viene invitato il rabbino per condurre il servizio. Milah:il neonato, adagiato su un cuscino, è posto sul grembo del sandak; il mohel espone i genitali ed istruisce il sandak come tenere le gambe del bambino. A questo punto posiziona lo scudo riparatore infilando il prepuzio nella sua scanalatura, afferra il coltello e con un unico taglio recide il prepuzio. Questo completa il primo atto del rituale.

Il mohelcon la bocca ripiena di vino, applica le sue labbra sulla ferita, ne sugge il sangue ed espelle la miscela di sangue e vino in una coppa apposita. Il servizio inizia quando il mohel chiama il Kvatter. La madre consegna il bambino alla Kvatterin. Allora il mohel recita una preghiera che cita il patto con Abramo.

Dalla prostatite cronica al dolore pelvico cronico

Il mohel prende il bambino dal Kvatter e lo pone in grembo del Sandak, a sua volta seduto sulla sedia di Elijah. Quindi ha luogo la circoncisione. Il vino viene benedetto, e qualche goccia viene posta sulla bocca del bambino. Una preghiera per la salute del bambino e della famiglia viene recitata.

Possa la Tua benevola volontà considerare ed accettare questo, come se avessi portato questo bambino dinanzi al Tuo glorioso trono.

Finito il rituale, segue il Seudat Mitzvah pranzo festivo. Bris Milah è andata incontro a varie modifiche nel corso degli anni diventando da un rituale domestico alla presenza dei famigliari ad una cerimonia eseguita in sinagoga alla presenza della comunità.

coppa del pene con attacco scroto

Il rituale, inoltre, fu nel tempo arricchito come valore simbolico come riporta lo storico Ivan Marcus. La sedia di Elijah fu introdotta, ad esempio, per connettere il rito della circoncisione coppa del pene con attacco scroto passato dei profeti di Israele e al futuro messianico In Palestina il rituale divenne opportunità di feste e divertimento Ciononostante la coppa del pene con attacco scroto milah ha dato luogo ad infinite speculazioni filosofiche e polemiche.

Uno dei più famosi ed autorevoli commentatori fu Moses Maimonide, conosciuto anche come Rambam, rabbino, medico e filosofo in età medievale. La sua competenza medica, inoltre, lo portava a considerare il taglio del prepuzio di un neonato come illogico e questo lo spinse ad elaborare un razionale che giustificasse la circoncisione. La forma più precoce e formale di contrasto della circoncisione risale al a Francoforte La sua messa in discussione si basa su varie argomentazioni.

Dal punto di vista medico, le principali critiche vertono sulle complicazioni della procedura che, come abbiamo già visto a proposito della circoncisione terapeutica, coppa del pene con attacco scroto href="http://sventasodis.lt/3830-metro-di-lunghezza-del-pene.php">metro di lunghezza del pene sono infrequenti e spesso risultano gravi fino ad arrivare alla morte del neonato.

Le obiezioni di carattere medico vertono anche sulla opinabilità delle indicazioni mediche. Le attuali indicazioni alla circoncisione di routine, oltre ad essere oggetto di ampie discussioni e controversie, dovrebbero riguardare un soggetto adulto, adeguatamente informato e consenziente in grado di valutare i propri stili di vita e le scelte riguardanti il proprio corpo e non un neonato di otto giorni Il rituale, inoltre, rappresenta anche un avvertimento per i genitori; il figlio che tu ci hai portato appartiene a noi, non a te.

coppa del pene con attacco scroto

Il tema riguardante il dolore e i suoi effetti sul neonato rappresenta un campo di difficile esplorazione poiché il dolore è di solito definito come un fenomeno soggettivo Allo scopo di oggettivare il dolore sono stati presi in considerazione parametri oggettivi quali la frequenza cardiaca e i livelli plasmatici di cortisolo, markers biologici in rialzo sotto stress.

Fleiss, in una sua lettera a Lancet, considera i valori di cortisolo e la frequenza cardiaca dopo circoncisione compatibili con quelli riscontrati sotto tortura La bibliografia relativa a tale argomento è vasta e il tema va al di là dei limiti di questo studio. Riporto solo, a conclusione di questo argomento, le considerazioni finali del lavoro di Anand et al. Le risposte fisiologiche agli stimoli dolorosi sono state ben documentate nei neonati di varie età gestazionali e sono riflessi in modificazioni ormonali, metaboliche e cardiorespiratorie simili ma maggiori di quelle osservate nei soggetti adulti.

Altre evidenze nei neonati sono suggestive di risposte integrate sul piano emozionale e comportamentale al dolore che vengono ritenute nella memoria abbastanza a lungo da modificare i successivi modelli comportamentali

Galbūt jus domina